ST21 – Gazette Edizione 15

ST21 – Gazette Edizione 15

 

RIAPERTURA STUDIO 21 ASD/APS A.A 2020/2021

🔺 Lunedì 7 settembre riapertura Segreteria dalle ore 17.00 alle ore 19.30 per informazioni e prenotazioni.

🔺 Lunedì 14 settembre ripresa regolare dei corsi con prenotazione obbligatoria.

⚠ Tutte le attività sono svolte nel rispetto delle linee guida nazionali e della Regione Piemonte, in materia di contenimento e gestione del virus Sars- Covid-19.

Contatti:

📬 studio21sds@gmail.com ☎ +39 340 4041035

 

Questo è stato un anno molto particolare, (molti direbbero un 2020 sfortunato), ci si è ritrovati ad affrontare un’emergenza mondiale in cui nessuno di noi si era mai imbattuto.

Chi avrebbe mai pensato, un anno fa, che saremmo stati costretti a chiuderci in casa per mesi e a dover entrare in un supermercato con mascherina e misurazione della temperatura?

Ce lo avessero raccontato qualche mese prima avremmo pensato alla sceneggiatura di un film, da parte di un qualche regista psicotico e con grande fantasia; non che con il film “Contagion” ci siano andati molto lontani in realtà, ma diciamo che Covid-19 sarebbe stato anche già un titolo perfetto per un film.

Come spesso capita quando ci si ritrova davanti a qualcosa di nuovo, però, non si sa sempre come affrontarlo e gestirlo nel migliore dei modi.

In questi mesi abbiamo tutti imparato quelle che sono delle regole fondamentali e che diventeranno parte integrante della nostra vita:

Lavaggio delle mani

Sanificazione
Utilizzo della mascherina

Distanziamento sociale

All’interno di Studio21, sono state applicate tutte le misure richieste, inoltre, è stato posizionato il plexiglass nella zona reception per proteggere personale e utenti, sono stati posizionati i dispenser per sanificarsi le mani e sono state definite le varie postazioni, sia in ingresso per evitare assembramenti, che nelle due sale. Tutto questo per tutelare la salute di tutti gli avventori della scuola di danza.

Abbiamo redatto procedure, ridimensionato gli spazi, appeso cartellonistica e fatto effettuare una sanificazione della struttura per garantire una ripartenza in totale sicurezza.

È stato un lavoro lungo e sappiamo che spesso questo fa perdere tempo sia agli allievi che agli insegnati, trovandosi a dover compilare moduli, autocertificazioni e ad attendere i propri turni.

Serve una mano da parte di tutti per cercare di uscire il più velocemente possibile da questa situazione, per cui vi ricordiamo quelle che sono le regole da rispettare:

• lavarsi frequentemente le mani, anche attraverso appositi dispenser di gel disinfettanti;

mantenere la distanza interpersonale minima ̀ di 1 mt in caso di assenza di attività fisica, di 2 metri durante l’esercizio fisico;

• non toccarsi mai occhi, naso e bocca con le mani;

starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie; se non si ha a disposizione un fazzoletto, starnutire nella piega interna del gomito;

evitare di lasciare in luoghi condivisi coǹ altri gli indumenti indossati per l’attività fisica, ma riporli in zaini o borse personali e, una volta rientrato a casa, lavarli separatamente dagli altri indumenti;

bere sempre da bicchieri monouso o bottiglie personalizzate;

gettare subito in appositi contenitori i fazzolettini di carta o altri materiali usati (ben sigillati).

Visti gli sforzi fatti fino ad ora non ci rimane che continuare a impegnarci e a seguire le regole, anche se spesso il pericolo sembra lontano da noi, per poter tornare presto a ballare più uniti e vicini di prima.

Cristina Marini

Studio Marini
Via Edoardo Rubino 81/B, Torino Tel: 3934287289
Mail: sicurezza.studiomarini@gmail.com

Elisa ci racconti in breve la tua esperienza come ballerina e insegnante?

Ho iniziato a ballare all’età di 14 anni a Chivasso , seguendo i corsi al centro di danza Politeama per 5 anni e ho continuato i miei studi di danza con Vittoria Paccotti che mi ha inserita poco dopo nelle Lady Killer. Gruppo tutto al femminile nato nel 2005 con le quali ho condiviso la maggior parte del mio percorso artistico. Ho iniziato ad approcciarmi inizialmente alla danza Hip Hop e alla Dancehall, ma la musica che mi ha più appassionato è stato il funk. Ho quindi approfondito lo studio del Lockin’ e successivamente del Waackin’, stile che tutt’ora ballo e con cui sto avendo diverse soddisfazioni in Italia ed all’estero. Nel 2010 apro il mio centro di danza Indipendance a Chivasso e dal 2019 direttrice artistica del percorso formativo dell’ Academy of Excellence sede di Torino.

Cos’è Academy of Excellence?

E’ un accademia con sede a Lucca, con cui ho iniziato a collaborare. Da questo lavoro mi sono accorta quanto quel tipo di percorso, così intensivo, mancasse a Torino. L’ambiente familiare rende l’atmosfera piacevole. settimanali di cui due vengono tenute da insegnanti esterni con un lavoro di approfondimento.

Come è stata l’esperienza del primo anno?

Purtroppo questo è stato un anno particolare a causa dell’emergenza da Covid-19, che ahimè non ci ha permesso di concludere il percorso. L’anno scorso abbiamo iniziato formando una classe di New Generation di 11 ragazzini dai 12 ai 16 anni , ed è stato per loro una formazione ad hoc, hanno imparato tanto e sono migliorati in pochi mesi.

Come si fa a frequentare l’Academy of Excellence ?

In accademia puoi entrare tramite audizione, dopo aver frequentato almeno 1 o 2 anni di danza hiphop. Da quest’anno abbiamo scelto Studio 21 come sede di riferimento a Torino per l’audizione del 6 e del 19 settembre e anche per la formazione di un primo anno con persone grandi che hanno finito il liceo. Le classi saranno il martedì, mercoledì e giovedì mattina dalle 10.00 alle 13.00 .

Per prenotarsi: www.accademiahiphop.it

Com’ è strutturato il percorso formativo, quali insegnanti ci sono ?

Il percorso formativo per il primo anno e la new generation è il medesimo , nove ore settimanali con i resident teacher che sono:

Babì – Chiara Fasano per l’Housedance

Domek – Domenico Matrone per l’HipHop

Kaneki – Luca Marazzita per il Breakin’

Luca Petrella per il Fusion

Christian per il Contemporaneo

Pinklady per il Waackin’

Gli insegnanti di specializzazione esterni per quest’anno saranno :
Kriss, Jimmy Yudat, Fabrice, Bagsy, Mamson e Franqwa.

Qual è l’obiettivo di Academy of Excellence?

L’obiettivo è quello di creare delle classi sia di adulti che di nuova generazione pronte a intraprendere il mestiere del ballerino. Mi piacerebbe un giorno approdare nel campo teatrale e cercare già di formare gli studenti a stare più ore in sala rispetto ad un percorso normale per educarle a questo mondo. Dopo i tre anni di accademia inoltre viene riconosciuto un attestato di formazione professionale e i nostri ragazzi saranno indirizzati in delle scuole per insegnare, grazie anche al fatto che riconosciamo e monitoriamo la loro formazione giorno per giorno ed è sicuramente una garanzia. Non tutti è detto che intraprendono la stessa strada , ma siamo pronti a gettare le base per tutte le necessità che ogni studente ha.

STUDIO21 PLAYLIST by Blues